Vivi il festival , vivi le emozionidei borghi in ogni borgo un ‘esperienza unica.

Il Mediterraneo Video Festival  in questa 24° edizione  ha deciso di vivere le comunità degli splendidi borghi del Cilento che ci ospiteranno. #Andarperborghi sarà il leitmotiv della manifestazione: sarà un vero e proprio viaggio all’insegna di proiezioni, dibattiti, eventi  laboratori emozionali molto altro, nelle splendidi cornici che la nostra terra sa offrirci. Queste le nostre tappe per chi vuole vivere  e partecipare ai nostri laboratori esperienziali.

 8 Settembre Borgo di Terradura

ore 11.30 , Piazza dell’Unione, laboratorio di danze della tradizione popolare locale con Mariagrazia Lettieri e Aniello Tancredi. A seguire “Nella terra degli ulivi l’elisir della lunga vita” – pane olio vino e fichi da Ugo e Virginia presso gli amici di Zio Peppino. 

Trentinara è un antico borgo medievale incastonato sulla sommità della rupe Cantenna a 606 m s.l.m., proteso tra cielo e mare. Una posizione privilegiata, unica, the consente allo sguardo di spaziare dalla Costiera Amalfitana e Capri giù fino in fondo a Punta Licosa e al monte Sacro rendendo incomparabili i tramonti e impareggiabile il panorama. Parte del Centro Storico conserva l’aspetto antico, fatto di strade lastricate di vetusti vasoli, ai lati dei quali si ergono silenziose case in pietra adornate da monumentali portali di eccezionale fattura risalenti al XVIII e XIX secolo.

10 Settembre 2021,  Trentinara,  11,20 – Pane Nostro

12,00 – Forno Anticolaboratorio esperienziale sul pane le fasi della lavorazione verranno illustrate e documentate dopo la visione di due documentari sui i diversi modi di fare il pane nei Paesi  del Mediterraneo Tra cui  il Pane in Kurdistan di Antonello Carboni e il Pane dei Pastori di Fiorenzo Serra . A seguire alla postazione del forno verrà  allestito un buffet dimostrativo con il pane appena sfornato mentre ed è possibile  una degustazione dei  piatti tipici locali  a 50 m dal forno presso il locale Paolino 848

Rutino è situato su di una collina, a dodici km da Agropoli. Il paese, baciato dal sole dall’alba al tramonto, guarda sullo sfondo nord-est lo scorrere del fiume Alento, le cui acque oggi sono convogliate nella diga. A sud il Monte della Stella s’innalza dolcemente al cielo. Il centro storico assume la caratteristica dell’antica borgata. Tra viti ed ulivi, a circa un chilometro dal centro abitato, si trova la Fontana di San Matteo. I testi e le tradizioni orali dicono che durante il trasferimento del corpo del Santo da Casalvelino a Salerno, alcuni di quelli che trasportavano le reliquie avessero manifestato il desiderio di bere e che miracolosamente fosse apparsa una fonte. Gli abitanti di Rutino costruirono sul luogo, a testimonianza, un “monumento” ancora visibile.

11 Settembre 11,00 –  percorsi d’ acqua visita guidata alla Fonte di San Matteo dopo la visione del video la Storia del Viaggio di San Matteo  realizzato dagli studenti del Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Vallo della Lucania. A seguire nella terra del vino degustazione del vino San Matteo  dell’Azienda Alfonso Rotolo

Consigliamo visite

Azienda vitivinicola Alfonso Rotolo

Azienda Agricola Salvatore Magnoni

Cantine Barone

Ascea si affaccia a circa 235 metri sul livello del mare. Il paese è diviso dal comune di Pisciotta, tramite un fiordo percorso dalla SS 447. Tale fiordo, dal cui lato “asceoto” sorge una torre borbonica, dista circa 2 km dall’abitato. È situato nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Il paese dista circa 5 km da Velia, 9 km da Pisciotta, 15 km da Vallo della Lucania e 95 km da Salerno. Sede storica del nostro festival è il prestigioso Palazzo De Dominicis – Ricci, appartenuto inizialmente alla famiglia De
Dominicis ed acquistato nel 1932 da Raffaele Ricci, medico nativo di Ascea.

Ascea 12 Settembre 2012

Area archeologica di Elea Tra essere e benessere. Nella terra dei filosofi

10,30 – Visita guidata tra le piante officinali spontanee della antica città di Elea  città del benessere con Nicola di Novella.

A seguire trasferimento  ad  Ascea Capoluogo  – Palazzo De Dominicis – Ricci con visita alla mostra – Velia la città dell’essere e del benessere