W il cinema che resiste! Qualche consiglio per esserci.

La 23 ^ edizione si svolgerà dal 9 al 13 Settembre 2020

100 opere iscritte al Festival

10 Paesi partecipanti

13 film in selezione ufficiale

 

 Il Mediterraneo Video Festival conferma il proprio impegno con iniziative cross-mediali. Il pubblico del Festival  verrà  accolto in un’edizione speciale, la 23° che alternerà proiezioni online dei film in concorso ed eventi live, organizzati nella massima sicurezza, seguendo le attuali disposizioni ministeriali, nell’ormai consueta location di Palazzo Dominicis Ricci – Ascea,  (SA) Italia. Appuntamento il 9 Settembre a Paestum  presso l’Osservatorio sul Paesaggio, Torre 27 della cinta muraria di Paestum, area archeologica  11, 12 e 13 Settembre 2020  Ascea/Velia  Palazzo De Dominicis –Ricci  per dimostrare insieme che la cultura è un’indispensabile strumento di riflessione, che aiuta a sentirsi più vicini e a superare i momenti difficili che la vita ci pone davanti. Un evento dedicato alle zone blu del mondo, una giornata di studio con i massimi esperti scientifici al livello internazionale coordinati dal prof Eugenio Luigi Iorio  e Vincenzo Pizza.  Un evento dedicato ad Ungaretti a cura di Francesco Napoli e una mostra  dedicata a Fellini Circus Love di Stephanie Cengotti. Ospite della premier il Maestro Jamal Ouassini

Il festival proporrà al proprio pubblico un palinsesto interamente dedicato ai film in concorso, due sezioni una internazionale e una dedicata alle scuole di Cinema del Mediterraneo. Due giurie tra cui una composta da studenti.

Le location all’ aperto destinate alle proiezioni dei film  nelle ore serali saranno ridimensionate nei posti, che passano a un numero massimo di 50 per rispettare l’obbligo del distanziamento si accederà solo su prenotazione sul portale  https://www.medvideofestival.net/accrediti/. All’entrata al pubblico munito  di mascherine verrà misurata la temperatura  e, come da normativa sanitaria, chi dovesse averla superiore ai 37,5 gradi seguirà un percorso particolare di allontanamento e segnalazione alle strutture sanitarie. La selezione 2020 di cui  13 in concorso  in 2  sezioni competitive, provenienti da  paesi mediterranei Marocco , Francia Spagna , Montenegro etc . 2 giurie tra cui una di studenti .Un viaggio attraverso il mondo in grado di leggere i tanti tasselli del paesaggio culturale contemporaneo  perché come diceva un grande amico del  Festival “  chi parla di Mediterraneo o ci naviga  ha mille ragioni per farlo” P. Matvejevic

Approfondimenti:
www.medvidefestival.net